top of page

Noi e la tecnologia, parte importante della nostra quotidianità

I giovani ed in particolare le ragazze, ho letto alcuni studi condotti da osservatori internazionali in difesa dei minorenni e più in generale dei giovani, emerge che le ore in cui sono connessi sono circa 6 ore al giorno, attivando i social più di cento volte, secondo me anche molto di più, il 20% rischia una forte dipendenza dei social con conseguenti disturbi di comportamento. (Centro ricerche Silja Kosola, dei Wellbeing Services County, di Espoo, Länsi-Uudenmaan, in Finlandia). Lo studio si è svolto interloquendo con gli studenti delle maggiori città della Finlandia, migliaia di studenti tra i 15 e 16 anni, lo studio pubblicato riporta i seguenti dati:  L'uso medio giornaliero dello smartphone, basato su almeno 3 giorni di dati, era disponibile per 656 adolescenti (56,5%), e per 7 giorni di dati,per 298 (26%).

Questo ammontava a 350 minuti, o 5,8 ore al giorno, con il tempo medio trascorso sui social di 231 minuti, o 3,9 ore. Dati dettagliati sulle app più frequentemente utilizzate erano disponibili per 564 adolescenti (48,5% del totale). In tutto, 205 (poco più del 36,3% di quelle con dati disponibili) trascorrevano meno di 3 ore/giorno sui social, mentre 77 (14%) vi trascorrevano 6 o più ore. Le ragazze prendevano in mano il telefono da 58 a 356 volte al giorno (media 145). Per circa 1 su 5 (115; 20,5%) le app più frequentemente utilizzate includevano giochi, con un uso medio di 24 minuti al giorno. Ben 183 (17%) adolescenti erano possibilmente dipendenti dai social media. E oltre un terzo (371; 37%) ha ottenuto punteggi superiori alla soglia per un potenziale disturbo d'ansia. Che succede ai giovani con questo stile di vita? Più tempo sui social sono associati a voti più bassi nelle materie scolastiche, maggiore ansia, un aspetto corporeo non ottimale, inoltre incide sulla stanchezza dei ragazzi, aumenta la solitudine.


Riproduzione riservata ©

1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page