top of page

WhistlebloweR. la Trasparenza nell'Ambito delle Nuove Normative Italiane ed Europee

Aggiornamento: 15 mar



La figura del whistleblower, o segnalante, sta diventando sempre più centrale nelle dinamiche di etica e trasparenza organizzativa. Il whistleblower è colui che espone informazioni o attività ritenute illegali, non etiche, non corrette o pericolose all'interno di un'organizzazione pubblica o privata. Le segnalazioni possono concernere una varietà di problematiche, inclusi frodi, corruzione, e violazioni della sicurezza.

A livello europeo, il 16 dicembre 2019 ha segnato un importante progresso con la pubblicazione della Direttiva UE 2019/1937, che stabilisce requisiti minimi per la protezione dei segnalanti, coprendo ambiti cruciali come la lotta alla corruzione e la tutela ambientale. In Italia, il D.Lgs. n. 24/2023, attivo dal 15 luglio 2023, rappresenta un avanzamento significativo, rafforzando la legge 179/2017 e estendendo la tutela ai segnalanti nel settore privato, prevedendo l'anonimato e la protezione di chi effettua la segnalazione.

Il processo di whistleblowing prevede la segnalazione interna attraverso canali che garantiscono la riservatezza, con l'obiettivo di creare un ambiente lavorativo in cui sia sicuro denunciare irregolarità. Queste normative promuovono un ambiente più sicuro e integro, spingendo per la denuncia di attività illecite e la prevenzione di frodi e corruzione, con l'intento di proteggere l'interesse pubblico e mantenere la fiducia nel tessuto economico e sociale.

L'implementazione di queste normative rappresenta una sfida che richiede un cambio culturale verso la trasparenza e l'integrità. La Direttiva UE 2019/1937 e il D.Lgs. n. 24/2023 inaugurano una nuova era nella protezione dei whistleblower, non solo rafforzando la sicurezza e l'equità nel contesto lavorativo, ma anche promuovendo l'etica e la responsabilità come valori fondamentali per la costruzione di organizzazioni resilienti e società giuste.

La Procedura e l'Impatto delle Nuove Leggi Il processo di whistleblowing inizia con la segnalazione interna tramite canali che garantiscono riservatezza e anonimato, evolvendosi, se necessario, verso la comunicazione con enti esterni. L'obiettivo è rafforzare la cultura dell'etica e della legalità, creando un ambiente lavorativo in cui le irregolarità possano essere denunciate senza timore di ritorsioni.

L'importanza di queste leggi risiede nella loro capacità di promuovere un ambiente più sicuro e integro, incoraggiando la denuncia di attività illecite e contribuendo significativamente alla prevenzione di frodi e corruzione. Questo rafforzamento normativo mira a proteggere l'interesse pubblico e a mantenere la fiducia nel tessuto economico e sociale. Le Sfide e le Aspettative Future L'implementazione delle nuove normative rappresenta una sfida, richiedendo un cambiamento culturale che abbracci la trasparenza e l'integrità. La misura del successo di queste leggi sarà data dalla loro effettiva applicazione e dall'impulso che potranno dare nel promuovere una maggiore responsabilità organizzativa.



Il whistleblower non deve essere visto come uno spione, ma piuttosto come una figura cruciale nel rafforzamento dell'integrità e della trasparenza all'interno delle organizzazioni. Ecco alcuni motivi chiave che sottolineano l'importanza e il valore positivo dei whistleblower:

  1. Promozione dell'Etica e dell'Integrità: I whistleblower aiutano a mantenere le organizzazioni responsabili, rivelando attività che potrebbero essere dannose o illegali. La loro azione contribuisce a creare un ambiente in cui l'etica e l'integrità sono valori fondamentali.

  2. Prevenzione di Frodi e Corruzione: Attraverso le loro segnalazioni, i whistleblower possono aiutare a identificare e prevenire frodi, corruzione e altre forme di cattiva condotta prima che possano causare danni significativi all'organizzazione o alla società in generale.

  3. Protezione dell'Interesse Pubblico: Molti whistleblower segnalano questioni che non riguardano solo la loro organizzazione, ma hanno implicazioni più ampie per la sicurezza, la salute pubblica o l'ambiente. Il loro coraggio nel parlare contribuisce a proteggere l'interesse pubblico.

  4. Rafforzamento della Trasparenza: La segnalazione di comportamenti illeciti o non etici incoraggia un clima di maggiore trasparenza all'interno delle organizzazioni, il che è essenziale per il buon governo e la fiducia pubblica.

  5. Cultura del Supporto: Quando i whistleblower sono supportati e protetti, si crea una cultura aziendale in cui le persone si sentono sicure nel parlare, contribuendo a un ambiente lavorativo più aperto, onesto e costruttivo.

Invece di etichettare i whistleblower come infami o spioni, le società dovrebbero valorizzarli come guardiani dell'integrità e della responsabilità. Le leggi e le politiche che supportano e proteggono i whistleblower sono fondamentali per incoraggiare un ambiente in cui la verità e l'etica prevalgono, sostenendo così il benessere e la giustizia all'interno delle organizzazioni e della società nel suo complesso.


Orazio Lacenere Gennaio 2024

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Opmerkingen


bottom of page