top of page

"Doppia vita", Mattia Pantaleoni: Le donne patrimonio del pianeta vanno tutelate

Sulle frequenze di Radio Smeraldo, nel programma “Quattro chiacchiere” fra gli ospiti di puntata c’era Mattia Pantaleoni, il videomaker esperto di riprese con il drone, nonché produttore della Aurumovie (assieme ad Alessandra Scardellato).




Per parlare proprio del progetto firmato dalla nota società di produzioni cinematografiche, “Doppia Vita”.

Il corto, che porta la prestigiosa firma di Giorgio Molteni, e fra gli interpreti quella dell’attore Mirko Frezza, è un monito contro la violenza sulle donne. Purtroppo le pagine di queste ultimi anni titolano spesso servizi di femminicidio e di abusi e violenze su mamme, moglie, fidanzate, amiche o semplici conoscenti.


Troppo spesso anche di fronte a una giustizia lenta è capitato il peggio, ma più che solo una questione legale è in primis culturale. Ecco perché “Doppia vita” sarà distribuito, successivamente alla presentazione di inizio giugno, in tutte le scuole italiane. Proprio perché la sensibilizzazione deve spingere i più giovani, che sono gli adulti di domani, a portare rispetto alle donne.


“E’ un messaggio forte e chiaro il nostro – ha raccontato Mattia Pantaleoni – l’obiettivo è far comprendere ai ragazzi che le donne sono un patrimonio del nostro pianeta e vanno tutelate.

Siamo stufi di sentire ogni santo momento che una tragedia ha spento la vita di tante donne, che potevano essere salvate.

Mi ha emozionato molto questo progetto, noi della Aurumovie vogliamo promuovere il più possibile messaggi importanti, veicolandoli proprio attraverso le nostre produzioni. Abbiamo anche dato vita a un micro film sugli incidenti stradali, di cui vado fiero”.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

תגובות


bottom of page